LOMBARDIA - FISSATA LA DATA PER INTERNAZIONALIZZAZIONE PLUS

Pubblicato sul BURL n.15, Serie Ordinaria, del 13 aprile 2021 il Decreto 4860 che approva il bando per la nuova linea di Regione Lombardia denominata "Internazionalizzazione Plus"

L'agevolazione, come già anticipato su questo sito, è una forma potenziata della precedente linea internazionalizzazione e intende promuovere l’internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale lombardo, supportando la realizzazione di progetti di internazionalizzazione complessi da parte di PMI, tramite realizzazione di programmi integrati atti a sviluppare e/o consolidare la presenza e la capacità d’azione delle stesse nei mercati esteri.

La nuova misura è destinata alle PMI iscritte al Registro Imprese da almeno 24 mesi che abbiano una sede operativa in Lombardia al momento dell’erogazione, con l’esclusione dei soggetti operanti (codice ATECO primario) nelle sezioni A (agricoltura, silvicoltura e pesca), L (attività immobiliari) e K (attività finanziarie e assicurative). Sono altresì escluse le imprese in difficoltà, quelle insolventi, quelle non in regola con la normativa antimafia e quelle che non presentano una situazione di regolarità contributiva.

L’agevolazione copre il 100% delle spese ammissibili, con un minimo di 40.000 ed un massimo di 500.000 euro, con il seguente mix agevolativo:

  • 80% in forma di finanziamento agevolato a tasso zero, della durata da 3 a 6 anni e con un preammortamento fino a 24 mesi
  • 20% in forma di contributo a fondo perduto

Gli interventi ammessi sono programmi integrati di sviluppo internazionale per la promozione dell’export in Paesi esteri attraverso lo sviluppo e il consolidamento della presenza e delle capacità d’azione delle PMI lombarde. I progetti devono essere realizzati fino a 15 mesi dalla data di concessione dell’agevolazione stessa, con un termine ultimo del 23 marzo 2023.

L'apertura dello sportello di presentazione è fissata per il 20 aprile 2021 fino ad esaurimento dello stanziamento previsto per la misura, pari a complessivi 7,5 milioni di euro e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021.

Per approfondimenti sulla misura, vi invitiamo a visitare la nostra pagina dedicata.